«Qui abbiamo avuto le Brigate Rosse e Prima Linea. Purtroppo ho ben chiaro quale peso possano avere i cattivi maestri e i profeti di sventura. Questa valle viene da una storia dolorosissima. Ci sono voluti vent’anni per decidere sulla Tav, un tempo esagerato. Il risultato è che l’opera ormai è demonizzata. Il mantra del male assoluto ha messo radici. Qui a Susa c’è un solo tipo di bandiere, anche se ciò non corrisponde al vero. In molti vengono a dirmi che vorrebbero esprimersi a favore. In molti vedono la Tav come un’occasione di futuro. In molti sperano di poter trovare un lavoro grazie al cantiere». Il problema è che non si può dire.

“Io, sindaco favorevole alla Tav minacciata di morte cinque volte” » Niccolò Zancan » La Stampa

Democracy is alive and well in Val di Susa (semi-cit.)

[…] I Manetti hanno un ristretto numero di ammiratori senza se e senza ma, quelli che si riversano nella Sezione Commenti di qualsiasi blog dimostrando una ragionevolezza lievemente inferiore al fan medio di Burzum; dall’altro lato i Manetti hanno un ristretto numero di hater, sempre carichissimi, sempre “contro” qualunque cosa i due registi producano. Tra questi due estremi, l’indifferenza. Italia : nuovo film dei Manetti = mucche : treno. E le stesse logiche le vedo ripetersi a livello di stampa, di testate online, di servizi TV; un generatore automatico di articoli sui Manetti Bros. (ditemi almeno che hanno smesso di firmarsi così) comprenderebbe i sintagmi “arte di arrangiarsi”, “low budget”, “spaghetti something”, “riportare in auge la gloriosa tradizione del genere (x)”, “metterci sempre il cuore”, “Roma è la mia città”.

Lo spettacolare ritorno di Dolores Point Five: stavolta non su I 400 Calci, ma come guest reviewer su Friday Prejudice.

Per chi, come me, leggeva fumetti Marvel negli anni Ottanta e Novanta, Days of Future Past ha un valore affettivo (oltre che oggettivo, vabbè) che è quasi fuori scala. Dal trailer il film sembra promettere bene, ma se Singer e compagnia lo cannano we’re gonna hunt them down and kick their (collective) ass.

Batman: Strange Days (Bruce Timm, USA, 2014)

Official 75th Anniversary Animated Short

(via)

(The Meta Picture, via @MakingOfs)

(via @PeterCiaccio1)

The top reasons for choosing a printed book over an eBook
(BookBaby)

The top reasons for choosing a printed book over an eBook

(BookBaby)

Originally Posted By thestoicromantic

betterbooktitles:

It’s not a cover but I’ll take it.

betterbooktitles:

It’s not a cover but I’ll take it.

(Fonte: thestoicromantic)

Stanley Kubrick and daughter Vivian on the back veranda of Abbots Mead, 1979.
(via @ViKu1111 herself)

Stanley Kubrick and daughter Vivian on the back veranda of Abbots Mead, 1979.

(via @ViKu1111 herself)

Tuono Pettinato spiega come trasformare True Detective in una fiction RAI.
(via @Rizzoli_Lizard)

Tuono Pettinato spiega come trasformare True Detective in una fiction RAI.

(via @Rizzoli_Lizard)

(Testi di Scott Snyder, disegni di Greg Capullo, via @actarus192)

(Testi di Scott Snyder, disegni di Greg Capullo, via @actarus192)

Originally Posted By nosex

tastiereconsumate:

nosex:

IVAN’S CHILDHOOD (ANDREI TARKOVSKY, 1962)

&

TRUE DETECTIVE (NIC PIZZOLATTO, 2014-PRESENT)

Magari no, però è interessante.

Mi sa però che qui c’è più lo zampino di Cary Joji Fukunaga che non di Nic Pizzolatto.

(Via @_MadameV_)

SOTTO UNA BUONA STELLA è il nuovo film di Carlo Verdone, il regista di Un sacco bello, di Borotalco, di Compagni di scuola, di Maledetto il giorno che t’ho incontrato, di Perdiamoci di vista, tutti film che potrete serenamente rivedere per la centesima volta durante il fine settimana, invece di vedere questo.

Kekkoz su Friday Prejudice

other news is designed by manasto jones, powered by tumblr and best viewed with safari.